Enter your keyword

Diagnosi all’avanguardia e alti livelli di cura

Natale davvero generoso quest'anno per il reparto di Gastroenterologia del dipartimento materno-infantile dell'Ospedale Maggiore. Che ha fatto trovare sotto l'albero un'apparecchiatura all'avanguardia nella diagnosi precancerosa dell'esofago. Infatti, grazie all'Associazione Snupi (Sostegno Nuove Patologie Intestinali), ieri mattina il reparto diretto da Gianluigi de'Angelis ha ricevuto un Haloflex Barrx, un sistema a radiofrequenza per la terapia delle lesioni pre-tumorali dell'esofago.

"Anche in un momento economicamente molto sfavorevole -ha dichiatato il presidente dell'Associazione, Giulio Orsini- Snupi è riuscita a raggiungere un traguardo eccezionale, grazie anche a benefattori che sono stati determinanti per il raggiungimento dei nostri obiettivi".

Uno strumento, l'Haloflex Barrx, considerato oggi il più avanzato per l'ablazione endoscopica dell'esofago di Barret. "Un grazie doveroso da parte nostra, come medici -ha commentato de'Angelis-, dato che questo strumento ci permetterà di mantenere alti i livelli di cura e di ricerca, in linea con quelli che sono gli standard internazionali raccomandati".

Sono state 7 mila le endoscopie effettuate lo scorso anno, ben 1700 in ambito pediatrico. "La donazione di questo strumento -ha commentato Leonida Grisendi-, Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera-, grazie al costante impegno delle associazioni dimostra che fino a quando avremo il sostegno della cittadinanza riusciremo a sconfiggere qualsiasi difficoltà economica". L'apparecchiatura in questione infatti, proprio perchè costituisce la metodologia più avanzata nella terapia di questo tipo di lesioni, ha un valore di oltre 60 mila euro.

"E'un grande salto in avanti per l'equipe del professor de'Angelis, -ha continuato il Direttore Sanitario dell'Azienda Ospedaliera, Luca Sircana-. L'innovazione, in qualsiasi campo, è fondamentale per ottenere sempre il meglio ed erogare una prestazione di qualità".

Era presente alla cerimonia di consegna anche il delegato del Sindaco all'Associazionismo, Fernando Sandroni. "Da parte mia esprimo la gratitudine di tutta la città -ha commentato Sandroni rivolto all'Associazione Snupi- perchè il vostro dono è un regalo a tutta la cittadinanza". Presenti alla donazione anche Giulio Bevilacqua, direttore del dipartimento Materno Infantile, il Rettore dell'Università Gino Ferretti e il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, Loris Borghi.

(Ilaria Graziosi, fonte "Gazzetta di Parma" del 24/12/2010)

Related Posts