Enter your keyword

Snupi e i bambini della scuola Bottego diventano custodi della natura.

Snupi e i bambini della scuola Bottego diventano custodi della natura.

Sono stati messi a dimora nella scuola Bottego alcuni alberi di frutti antichi o rari del territorio acquistati nell'ambito del progetto "Filiere Agroalimentari per lo sviluppo integrato di aree rurali in Etiopia", promosso dall'Associazione Parma per gli altri ONG, in partenariato con Comune di Parma, CISP, Modena per gli Altri, Slow Food e Conapi.

Il progetto regionale promosso dall'Associazione ha coinvolto 15 classi della Scuola Primaria Bottego in un focus di educazione alla biodiversità e tutti i bambini hanno potuto concludere questo percorso didattico con la piantumazione degli alberi acquistati presso il Vivaio Forestale Scodogna.

Parma per gli altri ha inoltre stretto un gemellaggio con il progetto "Il colore dei fiori di zucca" promosso dall'Associazione Snupi, che già conduceva un progetto di educazione ambientale con le classi della Scuola Vittorio Bottego.

Alla piantumazione hanno preso parte la vicesindaco con delega alla scuola e servizi educativi Nicoletta Paci, il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Puccini Michele Salerno, Beatrice Medici rappresentante del Consiglio di Istituto, Paola Salvini, vice presidente di Parma per gli altri insieme a Barbara Ferretti, il presidente dell'Associazione Snupi Giulio Orsini e Luigi Gianola Bazzini, coordinatore del progetto "Il colore dei fiori di zucca".

Giulio Orsini, presidente dell'Associazione Snupi si è soffermato sui valori trasmessi grazie alle attività legate ai due progetti per la promozione della salute, della istruzione e dell'ambiente.

Luigi Gianola Bazzini ha posto l'accento sul valore delle biodiversità acquisito da giovani protagonisti delle iniziative avviate.

Beatrice Medici si è soddermata sull'utilità del percorso attuato dagli alunni grazie ad insegnanti e associazioni coinvolte.

Related Posts